Classifica aumento stipendi in Europa

Questa “classifica” degli aumenti di stipendi ci fa notare come dal 1990 al 2020 non solo che gli stipendi in Italia sono diminuiti, ma allo stesso tempo possiamo notare come i paesi dell’Europa dell’est siano migliorati tantissimo rispetto a noi.

Di seguito la classifica degli aumenti salariali (Fonte OCSE):

  1. Lituania 276,30%
  2. Estonia 237.20%
  3. Lettonia 200,50%
  4. Slovacchia 129,60%
  5. Repubblica Ceca 112,40%
  6. Polonia 96,50%
  7. Irlanda 85,50
  8. Ungheria 72,70%
  9. Slovenia 69,30%
  10. Svezia 63%
  11. Danimarca 38,70%
  12. Lussemburgo 38,20%
  13. Germania 33,70%
  14. Finlandia 31,80%
  15. Francia 31,10%
  16. Grecia 30,50%
  17. Belgio 25,50%
  18. Austria 24,90%
  19. Paesi Bassi 15,50%
  20. Portogallo 13,70%
  21. Spagna 6,20%
  22. Italia -2,90%

Guardando bene questa speciale classica si possono notare due cose , la prima è che l’Italia occupa l’ultimo posto e come se non bastasse gli stipendi sono regrediti di 2,90 punti percentuali nonostante il costo della vita sia aumentato a dismisura al Nord come al Sud. Vivendo ogni giorno a contatto con i cittadini, pensionati specialmente, non posso che guardare con estrema paura il futuro che ci aspetta sotto tanti punti di vista. La maggior parte dei pensionati ,dopo aver pagato le varie bollette, fino ad 1 anno e mezzo fa non riuscivano ad arrivare alla fine del mese, ma adesso arrivano a stento al quindicesimo o sedicesimo giorno. La situazione dei lavorati non si discosta di molto dalla precedente, vedere certe bizzarre figure sui social che danno 3 o 4 euro l’ora per fare 10 ore al giorno (sperando sia solo fake) , ma nella realtà ci sono anche casi in cui i lavoratori percepiscono 2€ netti l’ora il che è davvero imbarazzante ed assolutamente non vivibile ( almeno dal mio punto di vista) ed i vari governi che si sono susseguiti dal 1990 ad oggi cos’hanno fatto per migliorare questa situazione?

Nulla… Anzi no, hanno aggiunto una miriade di giochi dove guadagnano in pochissimi eletti e la popolazione paga “tasse occulte” sotto forma di “speranze”, basti vedere: Gratta e Vinci, Lotto, 10elotto, Super Enalotto, calcio scommesse e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente a giocare non è mica il benestante di turno, con questo non voglio dire che loro non giochino, ma bensì le fasce medio bassa ( sempre che esista ancora) e quella più povera dove ancora si spera che una bella e succulenta vincita gli possa cambiare la vita. Riflettiamo gente…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *